Solare termico o fotovoltaico? Differenze e quale scegliere

termico o fotovoltaico

Il solare termico è la forma più nobile di conversione e produzione di energia termica, ma ha senso con una pompa di calore? Lo vediamo in questo articolo in cui parleremo di pompa di calore con fotovoltaico o con solare termico.

Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici

Il sogno di tutti noi è quello di arrivare a vivere senza bollette, e con i ragionamenti semplici che voglio farti leggere in queste righe, l’obiettivo è più vicino di quanto tu possa credere.

Considerando che l’Europa stessa (per approfondire leggi l’articolo Casa Green: Vantaggi economici e bollette più leggere) spinge verso le case alimentate completamente ad energia elettrica, per eliminare completamente i combustibili fossili anche dalle nostre vite, un ragionamento va fatto fino in fondo: Termico o fotovoltaico, dove scommettere?

Come funziona il solare termico?

Giusto per capirci, un breve ripasso: il solare termico ovviamente funziona col sole, converte l’energia del sole in energia termica, ovvero scalda l’acqua che passa nei pannelli e la porta, tramite un liquido tipicamente glicolato, all’interno del bollitore.

C’è anche la versione che ha il boiler sul tetto, si chiama circolazione naturale. Però insomma, diciamo che metterlo adesso su una casa nuova o in ristrutturazione non è una soluzione ottimale.

Il solare termico più diffuso è il classico pannello che vedi sui tetti, che riscalda un liquido glicolato per non avere grossi problemi quando fa troppo freddo o quando si innalza esageratamente la temperatura. Quindi trasferisce il calore che ricava dal sole all’interno di una serpentina che poi riscalda un boiler.

Attenzione, molto importante: il glicole necessita di manutenzione almeno ogni 2 anni, perché a lungo andare cristallizza, cioè deve essere pulito il circuito, manutenuto e sostituito il glicole, oltre a tutta la parte di elettronica, che ci si augura funzioni sempre.

Come funziona il fotovoltaico?

C’è poi il fratello del pannello solare, che è il fotovoltaico. Questo sistema, giusto per partire dalle basi, converte in energia elettrica tutti i raggi del sole. Più c’è sole, più converte.

Il fotovoltaico aumenta la redditività del costo dell’investimento se lo gestisci in modo intelligente, cioè più autoconsumi mentre produci energia più ottimizzi, e di conseguenza migliori l’investimento.

Solare termico o fotovoltaico? Differenze e vantaggi

Partendo da queste basi, viene naturale una domanda: Meglio solare termico o fotovoltaico?

Il solare termico, durante la produzione di acqua calda sanitaria, quando l’acqua è in temperatura si deve fermare, deve fermare tutto, non puoi portare l’acqua a bollire. Quindi, ad un certo limite di temperatura, il circuito deve smettere di funzionare, perché hai un serbatoio di energia che ha raggiunto il suo limite e non ne puoi produrre di più.

Il fotovoltaico domestico, invece, quando produci in eccesso, cioè quando produce più di quanto tu ne autoconsumi, immetti in rete l’energia e che tu abbia scambio sul posto o che tu abbia ritiro dedicato, ogni kilowattora che produci e metti in rete diventano monetine in un salvadanaio.

Con il termico deve essere fatta regolarmente la manutenzione, affinché il liquido di cui ti parlavo prima e la sua componentistica elettronica siano sempre in grado di sfruttare al massimo l’efficienza.

Anche il fotovoltaico può avere senso pulirlo ogni tot anni a seconda della zona in cui è installato, degli eventi atmosferici e di tutto ciò che contribuisce a sporcarlo. Però non è obbligatorio, c’è un fattore di sporcamento già calcolato. Alla peggio, cala un po’ la resa.

Quindi, giusto per fare un confronto: il fotovoltaico in condizioni ottimali dura tantissimo senza necessità di manutenzione, il termico, paragonandolo alla stessa età di vita, non ci arriva perché deve essere manutenuto più frequentemente. Ovviamente, entrambi possono essere soggetti a rotture o a guasti.

Perchè conviene scegliere un impianto fotovoltaico per la pompa di calore?

Arriviamo alla domanda principale da cui eravamo partiti: Con la pompa di calore è meglio il fotovoltaico o il solare termico?

Abbinata al solare termico, la pompa di calore non trae nessun beneficio. Chi afferma il contrario lo fa per ignoranza o per malafede.

Spesso si dice che quando abbini la pompa di calore al solare termico devi fare meno inversioni quando fa acqua calda sanitaria. Ma ti assicuro che con una pompa di calore seria, fatta bene, il problema non è di certo fare acqua calda sanitaria. Te lo dico perché ne ho quasi 400 monitorate che, oltre al riscaldamento, fanno anche raffrescamento e acqua calda sanitaria, riscaldamento e acqua calda sanitaria. Quando gli impianti sono fatti a dovere non è di certo una valvola che fa il suo lavoro che cambia il ciclo a creare il problema. Quindi, nella realtà, non c’è alcun beneficio.

Mentre, se la pompa di calore la abbini al fotovoltaico hai il beneficio che produci energia elettrica e la converti in energia termica. La cosa più bella è che, se riesci a tarare in modo intelligente la pompa di calore, perché produca anche acqua calda sanitaria quando c’è il sole, ovviamente, hai un duplice beneficio.

Da qui il ragionamento sul perché l’impianto fotovoltaico è migliore per la pompa di calore dovrebbe essere abbastanza logico.

Ripeto, per amore della tecnica, il solare termico ha la conversione più efficiente di energia termica trasferita all’acqua ma, a prescindere dallo spazio, pensa solo a produrre energia elettrica, che è al contrario di quella termica se ne produci un po’ di più, un po’ più di quanto ti serve, ha comunque un valore.

Perché se produci energia elettrica e non la usi, può sempre usarla qualcuno che abita a fianco a te. E questo è un’attività vantaggiosa da tutti i punti di vista, anche da quello economico, perché ogni kilowattora messo in rete, a prescindere da scambio sul posto o ritiro dedicato, è come una monetina messa nel salvadanaio. E chi ti dice che l’energia immessa in rete dal fotovoltaico la regali non capisce un cazzo.

C’è anche un piccolo upgrade: se col fotovoltaico ti rendi conto di riuscire a immagazzinare tanta energia che non usi, magari un domani ci caricherai un’auto elettrica, oppure puoi sempre pensare alla famosa batteria di accumulo per immagazzinarne di più.

Comunque l’energia prodotta e messa in rete quando è quella del fotovoltaico ha un controvalore. Il solare termico, in una bella giornata quando alle 9:30-10 di mattina ha finito di fare il suo lavoro, si deve fermare, altrimenti fa danni.

Fotovoltaico o panni solari: Tre consigli Finali

I miei tre consigli più preziosi:

  1. La casa del futuro è 100% elettrica: produci col fotovoltaico, converti con una pompa di calore, gestisci e ottimizzi con la termoregolazione.
  2. Se ti dicono che a tutti i costi devi installare un solare termico per qualche strano motivo, cambia il tecnico e non pensarci due volte, perché fotovoltaico e pompe di calore vanno alla grande e sono stati pensati e resi intelligenti per soddisfare tutte le normative attualmente in vigore.
  3. Pompa di calore e fotovoltaico sicuramente sono il futuro. Ma ricordati la pubblicità della Pirelli: la potenza è nulla senza il controllo. Il vero risparmio, quando abbini le due tecnologie, comincia dalla gestione.

Domande frequenti

  • Ma il solare termico costa meno e quindi vale di più.
    • E’ un affermazione falsa, in realtà il solare termico oggi non vale nulla e sottrae solo spazio al fotovoltaico. In ogni caso: costo solare termico pari a circa 800 € a m2, costo solare fotovoltaico pari a circa 400 € a m2, va bene che non vanno acquistati al m2 e se ne trovo uno che oggi me lo chiede lo mando a quel paese ma… sei ancora convinto?
  • Con il collettore sottovuoto le rese sono altissime, mi aiuta anche d’inverno.
    • Certo, come no… Pensa a come potrebbe aiutarti per tutto l’anno quello spazio se producesse energia elettrica
  • Ma il termotecnico mi obbliga.
    • No, sono cazzate anche queste affermazioni. Le leggi parlano di numeri minimi da raggiungere ed è sempre stato più semplice parlare di energia elettrica.

Vuoi tagliare le bollette energetiche e ridurre l’impatto ambientale? Prenota da qui la TUA analisi telefonicahttps://soluzionisolari.it/analisi-telefonica-davis-barcaro/.

Vuoi approfondire il tema?

✅ 👉 Compra il mio ultimo libro: https://bit.ly/librocng

✅ Scarica il mio ebook: https://bit.ly/guida_impianti

✅ Entra nel gruppo Facebook: https://www.bit.ly/CasaNoGas

✅ Leggi cosa dicono i miei clienti: https://www.bit.ly/recensionidevisbar…

 

Picture of Devis Barcaro

Devis Barcaro

Aiuto a scegliere, progettare e realizzare impianti domestici per abitazioni energeticamente indipendenti, che sfruttano al 100% l'energia del sole.

Vuoi entrare in contatto con me?

il primo passo è prenotare un’analisi telefonica per capire se e come ti posso aiutare per la tua abitazione. segui il percorso cliccando il pulsante qui sotto

12 risposte

  1. Salve, con la legge 110% si possono sfruttare sia il fotovoltaico che il solare termico, i due massimali sono separati, la ditta che mi deve fare i lavori vuole mettere sia il fotovoltaico con le batterie di accumulo, sia il solare termico…
    Cosa mi consiglia… Faccio eliminare il solare termico?

    1. Massimo, non uno uno straccio di dato, non so dove abiti e in quanti siete, non conosco la tua casa e nemmeno le tue esigenze, come pretendi di avere una risposta seria da me?
      Inizia ad informarti, chiedi alla ditta che ti sta facendo i lavori (che tanto ti dirà che il trifase costa soldi, che è gratis, che aumentare il fotovoltaico non ti conviene) e tu gli dirai di si perché tanto è gratis… Sbaglio?

      1. Salve, vorrei alcune delucidazioni al riguardo perché ho dei dubbi:
        Devo ristrutturare una vecchia casa (solo esternamente) con il bonus 110% in prov. di Latina, è un villino con due appartamenti separati uno al pian terreno e l’altro al primo piano (quello interessato è al piano primo). L’appartamento è composto solo da due persone, mia madre e mio padre, tra l’altro un pochino anziene quindi le lascio immaginare la loro mentalità, attenti al consumo di gas, al consumo di acqua, termosifoni accesi solo un paio d’ore al giorno (quando li accendono) e per la ristrutturazione interna non se ne parla proprio purtroppo. La casa è alimentata con caldaia a condensazione e in un bagno c’è ancora lo scaldabagno. La ditta che farà i lavori ci ha consigliato il fotovoltaico con la pompa di calore che verrà istallato nell’appartamento al pian terreno dove verrà rifatto tutto anche internamente, ora io ho questo dubbio: nel mio caso non so se può andar bene il fotovoltaico con pompa di calore visto i pochi consumi generali o sarebbe meglio il solare termico? La ringrazio

        1. Se non ho dati in mano è impossibile darti una risposta concreta, e in ogni caso non arrivo fino a Latina.
          Mi spiace.

  2. Non viene fatta menzione però del fatto che d’estate l’inverter di una PDC (non ibrida) senza solare termico è costretta a switchare ogni volta in produzione freddo/caldo, quando ad esempio si usa radiante anche per raffrescamento, con spreco di energia e usura dei componenti. In questi casi non conviene ritagliarsi comunque uno spazio per il solare termico?

    1. I componenti meccanici sono fatti per lavorare, e lo spreco di energia non so da dove derivi, ma sono sempre convinzioni legate a leggende metropolitane.
      Ha senso solo quando si trattano componenti scadenti o non si sa come integrare i sistemi tra di loro.

  3. Buonasera. Esistono quindi casi in cui conviene di più il pannello solare termico del pannello fotovoltaico? ( Con l’intenzione di fare corrente a una pompa di calore per l’acqua calda)

    1. Se hai 5 m2 di tetto a disposizione, potrebbe essere il caso in cui ti accontenti del termico e via.
      Fare corrente senza spazio per il FV a disposizione è la vedo dura.

  4. Buogiorno,
    io ho spazio sia per il termico che per il fotovoltaico (160mq di tetto 2 appartamenti ad Aosta con falde rivolta a ovest e a est.
    Lo metto il termico o lascio stare? Ovviamente metterei una pompa di calore
    Oggi ho una caldaia a condensazione a metano, la tengo come sistema di backup?
    Claudia

    1. E pensi che la mia risposta a freddo sia la soluzione?
      Secondo te ho la sfera di cristallo per rispondere senza sapere un accidenti sulla casa, sull’involucro e sugli impianti?

  5. 1 mq di fotovoltaico e 1 mq di solare termico, ovviamente a parità di irraggiamento, quanta acqua calda possono produrre rispettivamente?
    Grazie

    1. Ma se da una torre alta 125 metri faccio cadere un Kg di paglia e 1 Kg di acciaio, chi cade prima e perchè?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Devis Barcaro

Dal 2015 sono specializzato nella realizzazione di ville no gas, quelle 100% elettriche che sfruttano al massimo l’energia del sole.

Gli ultimi articoli...

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.