Come calcolare la temperatura ideale in casa?

temperatura ideale in casa

Il benessere tra le mura domestiche passa anche dalla scelta della temperatura ideale in casa e dell’umidità. Durante l’inverno, è consigliabile umidificare gli ambienti, mentre in estate è preferibile deumidificare.

Le raccomandazioni normative suggeriscono di mantenere circa 20° in inverno e 26° in estate. È importante regolare la temperatura in modo differenziato tra giorno e notte, un approccio che non solo ottimizza il comfort ma contribuisce anche a ridurre i consumi energetici.

La termoregolazione, unita a una gestione attenta dell’umidità, è fondamentale per creare un ambiente domestico confortevole ed efficiente. L’uso di soluzioni come la ventilazione meccanica e gli umidificatori ad ultrasuoni può essere un valido supporto per mantenere un livello ottimale di comfort ambientale.

In questo articolo cerchiamo di rispondere ad alcuni dei dubbi più comuni su come calcolare la temperatura ottimale da tenere in casa.

A quale temperatura si sta bene?

Io posso darti dei numeri generici, ma in realtà devi ascoltare quello che ti dice il tuo corpo.

Cioè, dovrai impostare quella temperatura che ti fa star bene in casa, in estate e in inverno. Sappi che il tuo corpo percepisce benessere in base a temperatura, umidità ed altri fattori, ma concentriamoci su questi due, sostanzialmente.

In inverno, tipicamente, oltre a regolare la temperatura, potenzialmente hai bisogno di umidificare gli ambienti per avere benessere e non avere fastidi. In estate, invece, dovrai deumidificare gli ambienti per stare meglio in casa e quindi avere il comfort desiderato.

Sì, perché qui si parla di comfort a 360°, 365 giorni all’anno.

Qual è la temperatura Ideale in casa?

Dovresti avere circa 20° in inverno circa 26° in estate. Attenzione però, 20° in inverno con una percentuale di umidità tra il 45 e il 50%, 26° in estate con una percentuale di umidità del 50-55%. Ovviamente, questo dipende da ogni singolo individuo.

Tipicamente, nelle zone notte, quindi nelle camere da letto, le temperature possono variare, possono essere un po’ più basse in inverno e un po’ più alte in estate. Ma questa è una questione di gusti e di abitudini e, ovviamente, ognuno in casa propria è libero di tenere la temperatura che vuole.

Come regolare la temperatura interna ideale nelle varie stanze della casa

Se vogliamo ragionare su che temperatura ti fa stare bene in casa, i 20° d’inverno e i 26° d’estate possono variare.

Ad esempio, la temperatura ideale in soggiorno, che magari è il quel luogo conviviale dove stai con la famiglia o con gli amici, va un po’ ragionata e tarata.

Cucina e camera da letto richiedono sicuramente due approcci di temperatura differenti, anche a livello logico. Poi, per esempio, può esserci lo studio, dove magari passi ore della giornata a lavorare. Non parliamo di enormi differenze o di numeri esagerati, si tratta di ragionare sulle esigenze individuali per cercare di tarare la temperatura nel modo migliore sia in estate che in inverno.

I parametri di riferimento 20 gradi d’inverno, 26 gradi d’estate sono ottimi. Ma ricordiamoci che la percentuale di umidità gioca un ruolo fondamentale: in inverno per star meglio si tende a umidificare, in estate per star bene bisogna deumidificare. Perché il nostro corpo legge temperature diverse in base a temperatura reale e umidità relativa. Queste vanno ovviamente tarate.

Qui ci vuole l’aiuto della ventilazione meccanica. Ma anche se è un impianto tradizionale a termosifoni, le logiche di ottimizzazione delle temperature ti permettono di avere un maggior comfort e magari ridurre leggermente i consumi.

Come mantenere la giusta temperatura in casa in estate e inverno?

Come fare per avere consumi intelligenti in inverno e in estate? Ecco, il mio consiglio è sempre seguire il sole. È semplice, non devi diventare un esperto, non servono strumenti galattici.

Sì, noi abbiamo creato un algoritmo brevettato che si chiama Smart Solar. Ma quella è una cosa molto complicata che però viene fatta in autonomia.

Per ottenere la giusta temperatura in casa basta applicare la legge di Pareto: l’80% dei risultati con il 20% dello sforzo.

Nelle ore di sole, potresti d’inverno alzare un po’ più la temperatura per accumulare calore in casa, e d’estate, invece, fare l’esatto opposto, abbassare magari di 1 grado la temperatura per accumulare fresco e benessere in casa.

Mai esagerare. Il delta 1 grado va bene, ma di più potrebbe essere pesante, potrebbe provocare anche l’effetto opposto, quindi consumare di più. La differenza è data dall’impianto, dall’involucro, dai terminali e da tanti altri fattori che non posso generalizzare in questo articolo.

Come impostare il riscaldamento in casa a una temperatura ideale

Quindi, per logica, d’inverno cerchiamo di accumulare un po’ di più nella zona giorno e nella zona notte e, ovviamente, anche d’estate vale la stessa cosa per il fresco.

Se stai facendo un impianto nuovo, tendenzialmente avrai zone già divise e non sarà così complesso impostare le temperature per ogni singola stanza. Ma anche intervenendo su un impianto esistente e riuscendo a dividere giorno e notte, otterrai grandi benefici.

Attenzione, perché in una ristrutturazione o in una nuova costruzione, quello che può fare tanto la differenza è l’umidità.

Se hai la possibilità di tararla anche d’inverno, durante il giorno umidifica un po’ gli ambienti. Viceversa d’estate, sempre durante il giorno, deumidifica gli ambienti.

Con una ventilazione meccanica, con batteria di posto e con il compressore umidificare è facile, deumidificare è un po’ più difficile. D’inverno, di solito, si ricorre a dispositivi di terze parti.

Non ti nascondo che a casa mia ho un semplicissimo umidificatore ad ultrasuoni, amatissimo da mia moglie perché, con un paio di gocce di profumo, dà anche più piacere e benessere nelle stanze in cui lo utilizziamo. Ed è molto utile perché umidificare un po’ gli ambienti d’inverno aiuta veramente a stare molto meglio all’interno della casa.

Tre consigli finali

I miei tre consigli finali:

  1. Quando progetti una ristrutturazione o una nuova costruzione, la progettazione degli impianti deve essere fatta da un professionista, un System Integrator, cioè la persona che integra la parte termica con la parte elettrica.
  2. I numeri della temperatura ideale sono una guida, il benessere è dettato dal tuo corpo, quindi sarai tu a dover impostare la temperatura che ti fa star bene in casa.
  3. la termoregolazione migliora il comfort domestico, quindi cerca di trovare quella adeguata alla tua tipologia di impianto. Non ce n’è una, ce ne sono tante. Sicuramente quella adeguata ti aiuterà a vivere meglio, spendendo meno energia.

 

Investi nel tuo comfort e risparmia energia: Prenota da qui la TUA analisi telefonicahttps://soluzionisolari.it/analisi-telefonica-davis-barcaro/.

Vuoi approfondire il tema?

✅ 👉 Compra il mio ultimo libro: https://bit.ly/librocng

✅ Scarica il mio ebook: https://bit.ly/guida_impianti

✅ Entra nel gruppo Facebook: https://www.bit.ly/CasaNoGas

✅ Leggi cosa dicono i miei clienti: https://www.bit.ly/recensionidevisbar…

Devis Barcaro

Devis Barcaro

Aiuto a scegliere, progettare e realizzare impianti domestici per abitazioni energeticamente indipendenti, che sfruttano al 100% l'energia del sole.

Vuoi entrare in contatto con me?

il primo passo è prenotare un’analisi telefonica per capire se e come ti posso aiutare per la tua abitazione. segui il percorso cliccando il pulsante qui sotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Devis Barcaro

Dal 2015 sono specializzato nella realizzazione di ville no gas, quelle 100% elettriche che sfruttano al massimo l’energia del sole.

Gli ultimi articoli...