La miglior pompa di calore è…

Shares
miglior pompa di calore termopompa professionale marca soluzioni solari

Se ristrutturi ed è giunto il momento di eliminare la caldaia malfunzionante che hai nella tua casa, o se costruisci da zero e vuoi capire qual’è la miglior pompa di calore aria aria per evitare qualsiasi tipo di problema… devi fare molta attenzione.

Il rischio di trovarsi ad aver speso migliaia di euro e rimanere al freddo d’inverno, scoprendo inoltre che nessuno è in grado di aiutarti e di dirti qual’è il vero problema, perché tu pensavi di aver affidato i tuoi soldi al famosissimo brand e invece ti ritrovi ad aver gettato nel cesso le tue speranze di dipendenza energetica… è altissimo.

Scegliere la miglior pompa di calore è possibile se…

Oggi le famiglie che hanno problemi di riscaldamento in casa, perché sono vittime di uno dei rami secchi del sistema Italia, sono tantissime.

In genere i casi che analizzo e che arrivano da me alzando una mano e chiedendo aiuto fanno due di questi percorsi:

– Il primo è quello di essersi affidati alla ditta di paese che può essere l’artigiano, il termotecnico, lo studio di ingegneria o comunque la persona fidata che oggi ti propone come pompa di calore elettrica Il brand famoso.

Che sia nel condizionamento o che sia produttore di caldaie; nella loro logica vendono anche te l’idea che il brand famoso fa le cose migliori e tu ciecamente ti affidi a loro.

– Il secondo percorso è peggio perché è composto da società commerciali che spavaldamente ti propongono il miracolo con un clik, dicendoti che addirittura facendo gli impianti di riscaldamento pompa di calore con la loro soluzione avrai dei guadagni economici che andranno a coprire anche una piccola parte della rata del mutuo.

Si sono addirittura inventati un sistema per farti credere che prenderai dei soldi se farai gli impianti con loro…

Semplificando di molto i concetti; o ti fidi dell’artigiano, o ti fidi dello studio dei periti/ingegneri, o nella peggiore delle ipotesi ti metti in mano a strutture commerciali.

Tutti questi anelli della catena in realtà hanno in comune la loro fonte di informazione, il posto in cui traggono tutte le nozioni tecniche che poi cercano di trasferire a te nei modi più sbagliati e più controproducenti possibili, ovvero i magazzini di acquisto dei materiali.

Oggi infatti gli addetti al settore elettrico e idraulico trovano scaldaacqua a pompa di calore in tutti i magazzini, che siano di materiale elettrico, che siano di materiale idraulico non fa differenza.

Nel magazzino idraulico trovi anche i materiali più comuni per gli elettricisti come cavi, canaline, guaine e in genere materiale di prima necessità.

Ci sta, metti che un idraulico deve fare un piccolo lavoretto e gli serve un cavo e una spina, prende tutto in un unico posto e via a lavorare.

Lo capisco!

Ma nei magazzini che vendono materiale elettrico oggi trovi anche le tue pompe di calore, non solo i condizionatori in pompa di calore, ma anche le pompe di calore aria acqua che oggi produrranno l’acqua calda tecnica e sanitaria della tua nuova abitazione.

Cioè la stessa pompa di calore che l’idraulico, il progettista, il termotecnico e la società commerciale vorrebbero venderti.

E vuoi ridere, è un eufemismo, in realtà mi viene da piangere…

…quelli che la comprano vanno al banco a chiedere il dimensionamento pompa di calore!

Oramai i Big Brand del condizionamento sono talmente tanto radicati nel sistema di distribuzione dei materiali in Italia, che tentano in tutti i modi, in tutti i canali e con tutti gli stratagemmi possibili, di vendere i loro prodotti a qualsiasi livello della Catena.

La tua pompa di calore può essere comprata dall’elettricista che ti farà gli impianti elettrici della casa, dall’idraulico che per associazione di idee è la persona più indicata a portartela, dal perito / ingegnere che ti ha proposto di fare gli impianti di riscaldamento in pompa di calore ma anche dal costruttore edile che magari si occuperà di realizzare l’involucro edilizio.

E tu che sei in mezzo a tutte queste persone che tentano di venderli la loro pompa di calore, magari proponendo di tutti lo stesso identico marchio e innescando così il pensiero (quasi corretto) di acquistarla da chi te la propone a meno soldi, come fai a scegliere?

Non voglio discutere sulla strategia peggiore che puoi utilizzare, ovvero quella di acquistarla da chi te la fa pagare a meno. Ti porterà solo ad avere problemi in futuro.

Come puoi ben immaginare una pompa di calore non va solo comprata, ma va anche installata, va fatta dialogare con l’impianto elettrico se vuoi ottenere il massimo con il minor consumo di energia, va fatta dialogare con l’impianto idraulico e va dotata di tutta una serie di accessori, valvole, bollitori, controlli, termostati, umidostati, interfacciata con la ventilazione meccanica controllata e… non è proprio una cosa da paragonare ai mattoncini colorati della lego.

In buona sostanza, tutti loro acquistano dallo stesso identico circuito.

Magari a volte cambiano le marche, ma comunque il fattore principale è quello. I big del condizionamento, hanno in mano una distribuzione capillare che con gli anni si sono creati vendendo i condizionatori a tutti nessuno escluso, hanno fatto percepire agli operatori del settore che la marca premium del condizionamento sicuramente è migliore anche quando parliamo di pompe di calore per acqua calda.

A nessuno di loro interessa se effettivamente la pompa di calore che ti propongono funziona o meno, tanto sanno che in caso di problemi interviene il centro assistenza e loro se ne fregano altamente.

Chi te l’ha progetta si limita a dire “io ti ho messo quella marca perché mi fido”, chi te la installa si limita a dire “Guarda io te l’ho venduto e te l’ho installata ma il centro assistenza e un altro”, chi ti fa l’assistenza si limiterà a dire che “forse la macchina è stata montata male, mi sembra strano che proprio la tua non funzioni” che deve capire meglio qual è il problema, perché di base non ti può dire che quella macchina non funziona altrimenti i signori del condizionamento domani mattina gli chiudono i rubinetti e lui non becca più un soldo e quindi …

La miglior pompa di calore non è il marchio più famoso, ma quella che risponde meglio alle caratteristiche di funzionamento della tua abitazione

La miglior pompa di calore non è il marchio più famoso, ma quella che risponde meglio alle caratteristiche di funzionamento della tua abitazione

I problemi enormi che vengono fuori in questo settore, derivano per la maggior parte da una totale assenza di informazioni ed una totale incapacità di valutare la tipologia dei prodotti da parte degli stessi professionisti.

Miglior pompa di calore 2018?

La stragrande maggioranza dei corsi che tutti i componenti della catena frequentano sono sponsorizzati dalle stesse case produttrici, o sono organizzati direttamente da loro e quindi non hanno come scopo quello della formazione fine a se stessa, ma sono delle giornate di promozione dei loro prodotti che a forza di dai e dai e dai l’operatore del settore percepisce come la soluzione a tutti i suoi mali.

Non serve aggiungerlo, ma oltre a questo gli artigiani che continuano a proporti gli stessi prodotti, nonostante le problematiche che quindi continuano a saltar fuori sui vecchi e sui nuovi impianti, prendono dei ricchi premi…

Se vendono un tot. di pompe di calore nell’arco dell’anno, ci guadagnano l’ultimo cellulare appena uscito, se ne vendono qualcuna in più portano a casa la televisione più grande e se sono ancora più bravi vanno in vacanza gratis.

In un articolo precedente che trovi qui abbiamo spiegato il perché le pompe di calore che derivano dai grandi marchi del condizionamento in realtà sono da evitare, l’abbiamo visto da un punto di vista tecnico e ho condiviso con te le informazioni di base che dovrebbero servirti, e dovrebbero farti capire i motivi per cui devi starne letteralmente alla larga, ma qui voglio andare ancora più a fondo e farti toccare l’aspetto delicatissimo della distribuzione.

L’installazione è l’ultimo degli aspetti che analizzeremo assieme e lo farò in un articolo dedicato, oggi però mi voglio soffermare sulla distribuzione perché è il primo anello che alimenta tutta la filiera, cioè come questi grossi marchi arrivano a impattare in modo importante sulle scelte di chi poi consiglia a te la soluzione.

Chi produce o chi semplicemente rivende questi assemblati di tecnologia, prodotti per soddisfare alla meno peggio esigenze che neanche si conoscono a fondo, non hanno ancora chiaro il concetto che raffrescare o riscaldare aria d’estate o nelle mezze stagioni, non è la stessa cosa di riscaldare e raffrescare acqua in pieno inverno.

Prendi un operatore del settore che ha sempre fatto idraulico da una vita, e chiedigli perché ti vende quella specifica marca di pompa di calore, rimarrai sorpreso dalle risposte che ti dà.

Non ti dico di chiederlo alla elettricista o alla società commerciale, a parte che le risposte potrebbero strapparti un sorriso e spero non un pianto, non sono di certo le persone più titolate per selezionare quell’elettrodomestico che dovrà mantenere a temperatura costante i tuoi ambienti, dovrà produrre la tua acqua calda sanitaria quando le temperature esterne sono rigide e c’è la tipica nebbia in val padana e soprattutto non dovrà farti avere delle bollette di fornitura dell’energia elettrica più alte di una rata del mutuo.

Ma…

Pompe di calore tedesche?

Fare un corso di formazione sulle pompe di calore in Italia è quasi impossibile, manca la volontà di pagare degli esperti da parte dei professionisti (che nella sua testa essendo addetti al settore pensano di non dover pagare perché tanto glielo fanno gratis), mancano anche le persone che hanno un’esperienza tale per cui l’insegnamento non è un ripiego ma una vera e propria missione.

L’informazione vera in Italia sembra quasi vietata, e nelle pompe di calore è ancora peggio.

Per imparare qualcosa devi andare fuori dalla tua zona di confort, vuol dire che devi costringere l’artigiano a fare tanti chilometri, magari scontrandoti con una lingua che non è neanche tua perché in europa non parlano italiano, e devi avere le domande giuste da fare all’esperto che ti trovi davanti.

Certo, qui non si tratta di marca, di provenienza o di scegliere quella che più ci dice la nostra testa.

Qui si parla di conoscere i prodotti che offre il mercato e valutarli oggettivamente, per ciò che realmente sanno fare, non per quello che vorrebbero farci credere.

Adesso, sei ancora sicuro che basta solo conoscere la marca della pompa di calore?

 

Domande e risposte frequenti:

  • Ma in tutto questo marasma di informazioni, a chi devo chiedere?
    • Dopo un articolo così può essere spontanea la domanda, e la risposta è non cercare altrove. Sono un professionista di impianti domestici e le mie analisi vanno ancora più a fondo. Se serve aiuto, basta cliccare sul pulsante sotto e chiedere la mia analisi.
  • Che consiglio daresti per iniziare le prime ricerche e capire come orientarsi?
    • Direi di non andare a scegliere prodotti orientali ma di concentrarci su produzioni europee. Il problema delle pompe di calore lo viviamo noi in particolar modo e, sempre per gli stessi motivi, noi europei abbiamo anche le soluzioni.
  • Marca ed installatori, come funziona?
    • Quando hai identificato chi ti può risolvere il problema, non troverai difficoltà nell’installazione. Le aziende più serie forniscono il materiale ed il progetto di installazione. Poi seguono fisicamente chi effettua il montaggio ed alla fine si occupano del primo avviamento.

 

Come di consuetudine, se hai altre domande non esitare a farle nei commenti qui sotto, sarò ben felice di risponderti

>